Condividi

Argentina di ghiaccio

Mood del viaggio

Città
Cultura
Natura
PLUS
  • Visitare la città di Buenos Aires in tutti i suoi aspetti: folclore, cibo e cultura la rendono una delle migliori da vedere almeno una volta nella vita
  • Esplorare la parete del ghiacciaio El Calafate, uno dei più importanti e celebri di tutto il mondo
  • La visita alle cascate dell’Iguazù, considerate da tutti le più belle al mondo ed inserite tra le 7 meraviglie
PER I VOSTRI BAMBINI
  • Il parco nazionale dell’Iguazù dove si trovano le omonime cascate è ricco di fauna e flora in grado di farvi immergere in un mondo incantato.
  • Emozionarsi davanti alla vastità del ghiacciaio del Calafate
  • Visitare il colorato quartiere della Boca in tutta tranquillità: tra ballerini di tango e bambini che giocano a calcio in ogni angolo

 

Prezzo a partire da
Adulti: € 1.130
Bambini: € 1.030
Argentina di ghiaccio 8 giorni
Periodo: Tutto l'anno
Richiedi un preventivo

Itinerario

  • Giorno 1

    80%Città
    20%Cultura

    Arrivo

    Una volta atterrati a Buenos Aires un autista vi accoglierà in aeroporto per darvi il benvenuto in Argentina e per portarvi in hotel a riposare. In base all’orario di arrivo, date le tante ore di volo e il fuso orario, avrete del tempo libero per rilassarvi ed, eventualmente, per effettuare una prima esplorazione della città. Dormirete a Buenos Aires, presso l’hotel a voi riservato.


  • Giorno 2

    60%Città
    40%Cultura

    Buenos Aires

    Dopo una rigenerante colazione in hotel, inizierete una visita guidata della vivace capitale argentina, durante la quale esplorerete i quartieri più affascinanti.
    Visiterete la Recoleta, un “barrio” elegante, ricco di locali tipici e con il cimitero che custodisce la tomba di Eva Peron, che in vita fu “first lady” argentina e che divenne paladina dei diritti dei più umili e dei lavoratori.
    Proseguirete, poi, per Plaza de Mayo e per Palermo, un quartiere molto giovane e immerso nel verde dei parchi, dove vi fermerete per una breve sosta in cui i bambini potranno giocare a riva di un piccolo laghetto.
    Nel pomeriggio continuerete il tour visitando Puerto Madero, considerata la zona più benestante della città, dove potrete osservare il panorama coi moderni grattacieli ed il Ponte de la Mujer, opera del famoso architetto Calatrava, il quale raffigura in maniera molto essenziale una ballerina di tango.
    Rientro in hotel in serata e pernottamento.


  • Giorno 3

    80%Città
    20%Cultura

    El Calafate

    Dopo aver fatto colazione avrete la mattina libera per continuare la visita della città. Consigliamo di recarvi nel pittoresco quartiere della Boca, famoso per le sue case colorate, la forte passione per il calcio che si respira in ogni angolo e la cultura del tango. Nel pomeriggio vi recherete all’aeroporto Jorge Newbery con un’auto privata, dal quale prenderete il volo per El Calafate. Da qui un taxi vi accompagnerà in presso l’hotel scelto per voi.


  • Giorno 4

    Los Glaciares

    Dopo aver fatto colazione, un pullman vi accompagnerà verso il ghiacciaio del Perito Moreno, che si trova all'interno del Parco Nazionale Los Glaciares.
    Qui, avrete del tempo libero per esplorare questa incredibile formazione di ghiaccio naturale che sovrasta il lago sottostante. Inizierete il tuo tour del parco nazionale con una passeggiata su una rete di passerelle lunga 4 km. Ammirerete il ghiacciaio da diverse prospettive mentre salirete sui diversi livelli e sui balconi. Dopo pranzo salirete a bordo di una barca che vi farà fare un tour panoramico di un’ora, passando vicinissimo alla parete di ghiaccio.
    Sarà una giornata incredibile, in un luogo unico nel suo genere e dove potrete ammirare paesaggi stupendi. In serata farete rientro in hotel a El Calafate.


  • Giorno 5

    80%Città
    10%Cultura
    10%Natura

    Volo per Iguazù

    Una volta fatta colazione, avrete la mattina a disposizione per visitare la piccola cittadina del Calafate. Vi consigliamo di recarvi al Glaciarum, un piccolo museo interattivo che racconta la glaciologia, la geologia e la geodinamica dei ghiacciai patagonici e degli effetti del riscaldamento climatico. In alternativa potete fare una breve passeggiata fino alla Laguna Nimez dove potrete ammirare fenicotteri rosa, falchi cigni dal collo nero e un’altra infinità di uccelli Nel pomeriggio vi recherete in aeroporto per prendere il volo che vi porterà ad Iguazù. Una volta atterrati, come prima tappa visiterete Tres Fronteras, il luogo in cui il fiume Iguazù divide i confini di ben tre nazioni: Argentina, Brasile e Paraguay.
    Qui assisterete allo spettacolo della fontana danzante di Tres Fronteras, che i vostri bambini ameranno, fatta di giochi d’acqua e luci colorate, mentre sullo sfondo potrete ammirare un tramonto spettacolare.
    Rientro in hotel prima di cena e pernottamento


  • Giorno 6

    100%Natura

    Cascate argentine di Iguazù

    Appena terminata la colazione in hotel, con un pullman raggiungerete il parco nazionale dell’Iguazù nel lato argentino.
    Una volta entrati vi immergerete nell’enorme foresta tropicale del parco, percorsa da numerose passerelle, con le quali vi recherete presso i vari punti di osservazione.
    Il rumore della corrente vi terrà col fiato sospeso lungo il cammino e aumenterà d’intensità fino al momento in cui il sentiero giungerà al termine: qui l’emozione sarà fortissima nel vedere la potenza dell’acqua che precipita per oltre 100 metri di altezza. Nel vostro percorso comprenderete chiaramente il motivo per cui queste cascate sono inserite tra le 7 meraviglie del mondo naturale.
    A bordo di un trenino ecologico, interno al parco, vi sposterete verso la famosa Garganta del Diablo, ritenuto il punto di vista migliore per godere di questo incredibile spettacolo. Oltre che dalla forza delle cascate, i bambini rimarranno sicuramenti affascinati dalla fauna del parco. In particolare, incontrerete i coati, dei piccoli formichieri che corrono per le passerelle alla ricerca di cibo. Attenti a non farvi rubare il pranzo!
    Dopo aver scattato le ultime foto, prima di cena, rientrerete in albergo a bordo del pullman.
    Pernottamento presso l’hotel a Puerto Iguazù.


  • Giorno 7

    20%Città
    80%Natura

    Cascate brasiliane di Iguazù

    Dopo la prima colazione in hotel, vi trasferirete sul versante brasiliano dell’Iguazù. Dopo un’ora circa di tragitto e il passaggio della frontiera brasiliana arriverete all’ingresso del parco, dentro il quale accederete attraverso un autobus interno.
    Rispetto a quello argentino, questo lato del parco richiede una visita di mezza giornata e vi regalerà panorami differenti ma altrettanto spettacolari. Attraverso le passerelle avrete qui la possibilità di arrivare così tanto vicini alle cascate, che penserete quasi di poterle toccare. Vedrete, tra l’altro, un fenomeno ricorrente ed emozionante: degli arcobaleni spettacolari che si intrecciano sullo sfondo delle cascate.
    Nel pomeriggio vi recherete in aeroporto e con un volo tornerete a Buenos Aires dove pernotterete in hotel.


  • Giorno 8

    100%Città

    Partenza

    Una volta terminata la colazione, un’auto privata vi porterà in aeroporto, in tempo per prendere il volo di rientro verso l’Italia.


DOVE DORMIRETE

3 categorie di strutture ricettive a tua scelta

Categoria base = 3* Grand Hotel De La Paix o similare
Categoria media = 4* Ricana Ba Center o similare
Categoria alta = 5* Melia Recoleta Plaza Hotel o similare

Dove alloggerete

Dal giorno 1 al giorno 3 (2 notti):
Buenos Aires / centro città

Dal giorno 3 al giorno 5 (2 notti):
El Calafate / centro città

Dal giorno 6 al giorno 8 (2 notti)
Puerto Iguazù / centro città

Dal giorno 8 al giorno 9 (1 notte)
Buenos Aires / centro città

La quota comprende
Politiche di cancellazione
Termini di pagamento
Richiedi un preventivo
INFO UTILI

Lingue ufficiali: Spagnolo

Documenti necessari: http://www.viaggiaresicuri.it/#/country/ARG

Fuso Orario: 4 ore in meno rispetto all’Italia, 5 quando vige l’ora legale.

Corrente elettrica: Tensione: 230 V / Frequenza: 50 Hz / Presa elettrica di tipo I

Valuta: Pesos Argentino

Prefisso telefonico dall’Italia: +54

Nr. abitanti: 43.432.376 (2017)

Vaccini: Non necessari

Religione: Cristianesimo cattolico

Forma di governo: Repubblica Presidenziale Federale

Curiosità

Il nome del paese deriva da argentum (argento) ed è dovuto al fatto che i primi colonizzatori spagnoli (nel 1500) ricevettero in dono dagli indigeni proprio oggetti in argento.

Avenida 9 de Julio è la strada più larga e lunga del mondo! Per la sua costruzione furono demoliti ben cinque isolati! Si rimane davvero impressionati nel vederla, e non vi dico nell’attraversarla: lo dichiarerei sport nazionale!!

Per gli amanti della montagna, è bene sapere che in Argentina troviamo la vetta più alta delle Americhe: Aconcagua. Con i suoi 6.962 metri, è anche la settima più alta del mondo! Ovviamente gli argentini vanno molto fieri di questo primato.

Il tango e i tangueros hanno una propria lingua! Si chiama Lunfardo ed è frequentemente utilizzata nel quartiere de La Boca e nelle canzoni tipiche del tango. Le sue origini furono quelle di uno slang di prigionieri, usato nelle carceri per non farsi comprendere dalle guardie. In questo contesto si inserisce anche la creazione di una particolare forma di parlare invertendo l’ordine delle sillabe di una singola parola, chiamata vesre, ossia l’inverso di revés, che significa ‘contrario’. Ecco che quindi, al vesre, tango risulta essere gotán, amigo dà gomía, cabeza è zabeca, etc.

In un parco a Belgrano, quartiere residenziale di Buenos Aires, esiste una copia della Statua della Libertà! Ovviamente in dimensioni ridotte.

Vi capiterà spesso di vedere delle bottiglie di plastica appoggiate sopra le macchine. Ciò significa che la macchina è in vendita! Il numero da chiamare in genere è scritto in qualche modo sulla vettura, così risulta semplice iniziare le trattative.

L’Argentina ha il più alto numero di psichiatri per abitante rispetto al resto del mondo. La maggior parte di loro lavora esclusivamente per Maradona.

Nel quartiere di San Telmo, vi capiterà di andarci durante la famosa fiera domenicale, si trova uno dei più famosi locali notturni della città: il Club Museum. Questo edifico è stato progettato dal famoso Gustave Eiffel conservando lo stesso stile architettonico della più famosa torre parigina.